domenica 21 aprile 2013

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ABILITÀ DIFFERENTI


Il Festival Internazionale delle Abilità Differenti è una manifestazione che dal 1999 viene organizzata dalla Cooperativa Sociale Nazareno.
Scopo principale del Festival è puntare i riflettori sulla valorizzazione della persona, partendo dall’assunto che, ciascuno al di là del limite, possa sempre puntare all’eccellenza. L’arte costituisce nel contempo il mezzo e il fine, il perseguimento e il raggiungimento di questa eccellenza. Attraverso l’arte si può tendere a qualcosa di grande, al pieno raggiungimento della propria realizzazione.
ATTIVITÀ

L’offerta culturale del festival è ricca e articolata: spazia dagli spettacoli, all’Open Festival, ai laboratori, ai convegni, alla mostra d’arte.
•  Spettacoli serali
Durante gli spettacoli si esibiscono artisti professionisti nazionali e internazionali, che portano sul palcoscenico l’eccellenza nella differenza.
•  Open Festival
In questo evento differenti compagnie di artisti con disabilità si confrontano ognuno nella propria disciplina (teatro e danza). Una giuria, composta sia da esperti del settore che da persone del pubblico, designa i vincitori che vengono premiati durante gli spettacoli serali.
•  Laboratori
Una serie di laboratori di danza, musica, pittura ed arti in genere, pensati ad hoc per le scuole e per i centri socio-riabilitativi.
•  Convegni
Spaziano dalla presentazione di libri a momenti di confronto su tematiche legate alla disabilità fisica e psichica alla discussione di temi d’ attualità.
•  Mostra d'arte irregolare
Finora le esposizioni sono state a cura della studiosa e storica d’arte Bianca Tosatti che, con impareggiabile maestria è riuscita a far dialogare le opere di artisti irregolari più e meno noti, con grandi capolavori dell’arte moderna e contemporanea. In questi anni le mostre hanno accolto opere di G.B. Podestà, Franco Vaccari, Silvia Cibaldi, J.L. Parant, Muka, Pierre Albasser, Emilio Scanavino, Fortunato De Pero, Osvaldo Licini, Fausto Melotti, Mauro Radice, Luigi Serafini, Morandi, Fontana, Balla, Borgognone, Tiziano e Andy Warhol.